Verifica disponibilità

Dialettologia storica (diacronica) - Individualita' del cisalpino (italiano settentrionale)

I fenomeni - soprattutto fonetici- che caratterizzano il cisalpino (l'italiano settentrionale), condivisi anche dalla koine' veneta, sono fondalmentalmente : a) la lenizione delle consonanti sorde intervocaliche -che in casi estremi porta al dileguo-, ivi compresa la costrittiva /s/ che si realizza sempre come sonora; b) lo scempiamento delle geminate, sia pure scaglionato per classi (dapprima le occlusive e le costrittive, e a distanza di alcuni secoli, le nasali, le liquide e le rotate); c) lo sviluppo postmedioevale dei nessi con /l/ (soprattutto /kl, gl/ > /c', g'); d) lo sviluppo ad affricate dentali (e poi eventualmente a costrittive) di Ce,i, Ge,i; nella morfologia, ad es.,: e) la desinenza di I plurale con varie realizzazioni tutte contrastanti col tipo toscano /-iamo/; f) la formazione del condizionale in /-ìa/ dall'imperfetto HABEBAM (ma non nei patois in cui prevale il tipo con HABUI).
< torna all'indice degli argomenti